EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Condizioni di acquisto

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO REGOLANTI LE FORNITURE A TUBIFLEX

  1. Le condizioni generali di cui in appresso si intendono sempre applicabili ad ogni ordinazione, salvo che ad esse sia fatta deroga espressa con condizioni speciali riportate per iscritto sull’ordine.
    Tutte le condizioni indicate nella presente si intendono accettate anche indipendentemente dalla sottoscrizione della copia dell’ordine da parte del fornitore, dovendosi le medesime considerare come parte essenziale dell’ordinazione.
    Si ritiene perciò come non scritta qualsiasi clausola apposta dal fornitore nelle sue fatture, nelle sue conferme d’ordine, nella sua corrispondenza, contraria o comunque in aggiunta alle condizioni generali o speciali della presente ordinazione.
    • 1.1 Informazioni dedicate a forniture settore Aerospazio/Automotive
      Per quanto riguarda le forniture del settore Aerospazio/Automotive o soggette a sorveglianza di tipo militare, il Fornitore e tutti gli eventuali sub-fornitori devono garantire l’accesso da parte di Tubiflex, dei suoi clienti e delle autorità preposte al controllo, a tutti i siti coinvolti nell’attività commissionata ed a tutte le registrazioni applicabili.
      Tali registrazioni devono essere archiviate in maniera idonea secondo i termini di legge e/o secondo eventuali requisiti cliente.
      Tutti i cambiamenti e variazioni di prodotto/processo, sub-fornitori e spostamenti di impianti devono essere tempestivamente comunicati a Tubiflex.
      Per i processi speciali devono essere forniti i documenti relativi alla qualifica degli impianti e degli operatori interessati nel processo.
  2. FATTURE– Le fatture devono riportare:
    • il numero dell’ordine ed il numero delle relative bolle di consegna;
    • l’elencazione delle merci nella progressione delle bolle di consegna.
  3. DOCUMENTI DI CONSEGNA – I materiali dovranno essere accompagnati sempre da bolla di consegna, indicante: il nome del Fornitore, la data di spedizione, il numero e la data dell’ordine, il n. Articolo TUBIFLEX, il quantitativo per ogni collo ed ogni altra indicazione riportata nell’ordine stesso, oltre al disegno e alla specificazione precisa del materiale consegnato.
    La bolla di consegna può contemplare merci relative a più ordinazioni, purché siano ben distinte fra loro e riferite ai relativi ordini.
    N.B. – In caso di inadempienza a quanto prescritto nei paragrafi 2 e 3 delle presenti norme ed a quanto specificato nelle condizioni di accettazione dei singoli capitolati, la data di pagamento delle fatture potrà essere protratta, senza altro avviso.
  4. CONSEGNA DELLA MERCE – Le consegne per le quali non fossero state osservate le norme suddette, potranno essere da noi rifiutate. La merce s’intende sempre consegnata presso i nostri magazzini (quantità o peso riscontrato dal nostro Servizio Accettazione Materiali dopo l’arrivo nei nostri magazzini), anche se il costo del trasporto è a nostro carico.
  5. TERMINI DI CONSEGNA – In caso di inosservanza dei termini di consegna, anche per una sola parte dell’ordinazione, TUBIFLEX si riserva, a sua scelta, il diritto:
    a) di mantenere fermo l’ordine, applicando al Fornitore una penalità in ragione del 2% dell’importo del materiale non consegnato, per ogni settimana di ritardo, salvo sempre il diritto al risarcimento dei maggiori danni;
    b) di ritenere annullato di pieno diritto l’ordine, nel qual caso basterà che TUBIFLEX ne dia notizia al Fornitore, essendo TUBIFLEX esonerata dall’offerta di cui al primo comma dell’articolo 1517 C.C.;
    c) di approvvigionarsi, altrove ed in qualunque tempo, dei materiali della fornitura (e ciò anche all’infuori dei casi previsti dall’art. 1516 C.C.), a rischio e pericolo del Fornitore, salvo sempre in ogni caso il diritto al risarcimento completo dei danni.
  6. MATERIALI CONSEGNATI IN ECCEDENZA – TUBIFLEX si riserva di respingere i materiali forniti in eccedenza sui quantitativi ordinati (ovvero,oltre le tolleranze applicabili, quando riportate per iscritto sull’ordine), anche nel caso in cui detti materiali fossero stati già introdotti nei propri magazzini.
  7. ESAME DELLA MERCE – La semplice consegna al nostro personale ricevente non significa accettazione della merce, dovendo l’accertamento delle condizioni, della quantità, del tipo e della qualità della merce, essere fatto esclusivamente dal Servizio Accettazione Materiali di TUBIFLEX
    TUBIFLEX si intende liberata dalle conseguenze previste nell’ultimo comma dell’articolo 1513 C.C., quando non abbia chiesto all’Autorità Giudiziaria che la qualità e la condizione della cosa ad essa fornita siano verificate nei modi di cui all’art. 696 C.P.C.
  8. NON CONFORMITÀ DELLA MERCE – Per la denuncia al fornitore dei vizi e difetti della merce consegnata, TUBIFLEX, non sarà tenuta all’osservanza del termini di cui all’art. 1495 e all’Art. 1667 C.C.
    La denuncia per i detti vizi e difetti, anche se fossero apparenti, potrà essere fatta da TUBIFLEX in qualunque tempo successivo alla ricezione della merce, anche se la stessa fosse già stata processata e anche se le fatture relative alla merce fossero già state pagate.
    L’ordinazione si intende esaurita con il favorevole esito del collaudo successivo alla consegna del quantitativo di materiale ordinato al magazzino TUBIFLEX indicato sull’ordine. Ove al collaudo si riscontrino difettosità del materiale fornito, sarà in facoltà di TUBIFLEX di chiedere la sostituzione, alle stesse condizioni contrattuali, o di respingere la fornitura, salvo sempre il risarcimento dei danni.
    Sara in facoltà di TUBIFLEX di rifiutare l’intera fornitura, anche se questa debba farsi con prestazioni successive, e di ritenere perciò annullato l’ordine con facoltà di trattenere i materiali che fossero stati consegnati precedentemente, e fossero stati riconosciuti conformi all’ordinato, in ogni caso con risarcimento dei danni. TUBIFLEX avrà pure il diritto di approvvigionarsi altrove dei materiali della fornitura riscontrata difettosa, come previsto dalla lettera c) del paragrafo 5.
  9. PAGAMENTI E INADEMPIENZE – L’accertamento di inadempienza nella fornitura da parte del fornitore dà diritto a TUBIFLEX di ritenere i pagamenti che fossero maturati per prestazioni anteriori, anche se non relativi all’ordinazione, in garanzia delle conseguenze di detta inadempienza. Ciò senza bisogno di provvedimenti cautelativi da parte dell’Autorità Giudiziaria.
    Inoltre, come da D.L. Nr. 231/02, eventuali contestazioni o anticipi di consegna non concordati della fornitura comporteranno automaticamente lo spostamento della condizione di pagamento contrattuale da “DATA FATTURA” a “DATA DEFINIZIONE VERTENZA”.
  10. COSTRUZIONI SU DISEGNI O CAMPIONI TUBIFLEX – Disegni o campioni di TUBIFLEX non possono essere copiati dal fornitore, non devono essere trasmessi a terzi e non devono essere utilizzati ad altro fine diverso dall’esecuzione della fornitura.
    La produzione di merci, su disegni o campioni di TUBIFLEX, deve essere limitata dal fornitore ai quantitativi da consegnarsi a TUBIFLEX e il Fornitore si impegna a distruggere l’eventuale eccedenza.
    Il Fornitore riconosce per illeciti la fabbricazione, al di fuori della fornitura, ed il commercio di materiali da egli fabbricati su disegni o campioni di TUBIFLEX, tanto per impiego in produzione quanto per rifornimenti, ricambi ed accessori di ogni genere, anche nel caso in cui la commercializzazione sia fatta senza richiamo di nome, marchio o disegni distintivi di TUBIFLEX.
  11. DIVIETO DI CESSIONE – Gli ordinativi di TUBIFLEX non sono cedibili. Il credito derivante da forniture effettuate a TUBIFLEX non può essere ceduto o delegato, sotto qualsiasi forma.
  12. COMPETENZA – Per ogni controversia l’Autorità Giudiziaria competente è quella di Torino.

ORBASSANO (TO) – 01 Aprile 2008

Scarica il documento CONDIZIONI DI ACQUISTO (pdf-289.09 kB)

page