EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Condizioni di vendita

TUBIFLEX S.p.A. – CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA (C.G.V.)

  1. PREMESSA
    • Le presenti condizioni formano parte integrante di ogni e qualsiasi offerta o accordo per la compravendita di beni dei quali sia parte venditrice la TUBIFLEX.
    • Qualsiasi clausola in conflitto con le presenti C.G.V. proposta dal Compratore in qualunque forma, non sarà applicabile.
  2. OFFERTA E ACCETTAZIONE
    • Ogni offerta da parte di TUBIFLEX è valida per un periodo di 30 (trenta) giorni dalla data di emissione, a meno che nell’offerta stessa venga espressamente pattuito altrimenti.
    • TUBIFLEX si riserva il diritto di revocare una propria offerta antecedentemente alla ricezione dell’ ordine del Compratore.
    • Le offerte di TUBIFLEX, sia verbali sia scritte, non costituiscono impegno ad eseguire la fornitura fino all’invio da parte di TUBIFLEX dell’eventuale conferma d’ordine.
    • Per le condizioni pattuite con gli Agenti di TUBIFLEX varrà in ogni caso la clausola: “Salvo approvazione della casa”.
    • Gli ordini si intenderanno accettati solo se confermati per iscritto da TUBIFLEX.
  3. PREZZI
    • Salvo accordi particolari, verranno applicati i prezzi in vigore al momento della spedizione o della consegna della merce.
  4. RESA E IMBALLO
    • Salve pattuizioni scritte diverse, la merce ordinata viene resa franco gli stabilimenti di TUBIFLEX con imballo addebitato al costo.
    • In nessun caso l’imballo verrà preso di ritorno.
  5. CONSEGNA
    • Con “termini di consegna” (t.d.c.), indicati sulla conferma dell’ordine, si intende la settimana in cui TUBIFLEX prevede che la merce sarà pronta per la spedizione (e non la data di consegna ai sensi degli Incoterms). Tali t.d.c. sono da intendersi indicativi e salvo imprevisti o cause di forza maggiore e quindi non impegnativi per TUBIFLEX.
    • Salvo diverse pattuizioni scritte, TUBIFLEX non è tenuta a corrispondere indennizzi di sorta per eventuali danni, diretti o indiretti, imputabili a ritardata consegna, ad interruzione, o a risoluzione della fornitura per comprovati motivi.
    • Nel caso in cui non venga comunicato da TUBIFLEX, o specificamente concordato per iscritto, la merce verrà consegnata in base alla pianificazione produttiva stabilita da TUBIFLEX.
  6. TRASPORTO
    • Le merci – anche se vendute franco destino – viaggiano sempre a totale rischio e pericolo dell’acquirente.
  7. PAGAMENTI
    • Salvo differenti accordi scritti, il pagamento è da intendersi alla consegna della merce o ad avviso merce pronta.
    • I pagamenti sono dovuti dall’acquirente nei termini di cui all’art. 4 D. Lgs. 231/02, ovvero in quelli concordati, anche in caso di ritardi nell’arrivo a destino della merce, di danneggiamenti e/o perdite, parziali o totali, avvenuti durante il trasporto, nonché nel caso in cui, le merci messe a disposizione dell’acquirente presso TUBIFLEX, non vengano ritirate dall’acquirente, ovvero vengano ritirate con ritardo superiore a dieci giorni dall’avviso di merce pronta.
    • Nel caso di ritardato pagamento l’acquirente è tenuto a corrispondere a TUBIFLEX addebito di mora disciplinato dal D.Lgs. 231/02, ad un tasso pari all’EURIBOR maggiorato del 5%.
  8. TOLLERANZE DIMENSIONALI
    • Salvo differenti accordi scritti, s’intenderanno in ogni caso ammesse le tolleranze d’uso, sia sui prodotti finiti, sia sui singoli elementi che li compongono.
  9. UNITA’ DI MISURA – TOLLERANZE SULLE QUANTITA’ – CRITERI DI MISURAZIONE
    • I prodotti di TUBIFLEX vengono venduti al metro, al pezzo o, occasionalmente, al Kg.
    • È facoltà di TUBIFLEX, in funzione delle pezzature disponibili a magazzino e/o del quantitativo appositamente fabbricato per lo specifico ordine, consegnare ed addebitare quantità del 5% in più o in meno rispetto alle quantità ordinate.
    • Per i tubi flessibili che hanno la caratteristica di potersi allungare ed accorciare in senso assiale (quali, solo a titolo di esempio, quelli delle serie PROTEX e KOPEX) . la misurazione commerciale, se non diversamente specificato in sede di offerta e/o d’ordine, si intende sempre riferita al tubo completamente esteso.
  10. SOSPENSIONI DI ORDINI – RISOLUZIONI DI ORDINI
    • Qualora la consegna dovesse essere ritardata al punto che sarebbe irragionevole chiedere al Compratore di accettare la merce, il Compratore, senza che da ciò derivino a suo favore diritti a rimedi di sorta, avrà diritto a risolvere il contratto dandone preavviso scritto, a mezzo lettera raccomandata, a TUBIFLEX. Tale diritto non verrà tuttavia mai in essere per ritardi rispetto ai t.d.c. inferiori ai tre mesi.
    • Quando non venisse rispettata dall’Acquirente, anche solo in parte, una delle condizioni stabilite per la fornitura, o quando si verificassero variazioni di qualsiasi genere nella sua ragione sociale, nella sua proprietà o nella sua capacità commerciale, come pure in caso di constatata difficoltà nei pagamenti da parte dell’Acquirente anche nei confronti di terzi, è in facoltà di TUBIFLEX di sospendere le ulteriori consegne e/o di risolvere gli eventuali ordini in corso.
  11. GARANZIA, RECLAMI E CONTESTAZIONI
    • TUBIFLEX garantisce che le merci consegnate sono prive di vizi (difetti). Le merci saranno da considerarsi difettose solo ove non siano conformi alle caratteristiche concordate espressamente in relazione a quella particolare consegna, oppure alle specifiche ed alle normative generali e/o particolari applicate al momento della consegna. Fatto salvo quanto sopra precisato, TUBIFLEX non è responsabile per altre funzionalità, qualità e caratteristiche della merce. Eventuali dichiarazioni contenute in informazioni sui prodotti, cataloghi, siti internet, listini prezzi o in altre informative comunque concernenti la merce, saranno vincolanti per TUBIFLEX soltanto nel caso in cui esse siano state espressamente richiamate nella relativa offerta o nella relativa conferma d’ordine.
    • La durata nel tempo dei nostri prodotti, a partire dalla data di spedizione, è condizionata dall’impiego, dalla corretta installazione e dal rispetto della normativa applicabile.
      Nessuna responsabilità potrà essere attribuita a TUBIFLEX in caso di un utilizzo improprio della merce o a una sua non corretta manipolazione in data successiva alla spedizione.
    • Eventuali reclami riguardanti la quantità o il tipo della merce fornita, dovranno essere notificati per iscritto a TUBIFLEX entro otto giorni dal ricevimento della stessa da parte dell’Acquirente.
    • Eventuali reclami sulla qualità della merce dovranno essere notificati per iscritto a TUBIFLEX entro otto giorni dalla constatazione del vizio e comunque non oltre trenta giorni dalla ricezione della merce.
    • Le merci riscontrate difettose per motivi qualitativi dovranno essere restituite, convenientemente imballate, in porto franco a TUBIFLEX. In caso contrario non potrà esservi sostituzione o riaccredito.
      Al ricevimento del reso, il Servizio Controllo Qualità di TUBIFLEX sottoporrà a scrupolosa verifica la congruità del reclamo. Per tutte le merci che, come risultato di tale verifica, saranno trovate difettose, TUBIFLEX sarà tenuta, a proprie spese ed in un lasso di tempo ragionevole, a correggere il difetto oppure, a sua scelta, a consegnare una nuova partita di merci non difettose.
    • Nel caso di carenze quantitative, TUBIFLEX provvederà a consegnare la quantità mancante, alle stesse condizioni di resa valide sull’ordine originale. Infine, invece di procedere a correggere il difetto o la carenza quantitativa, TUBIFLEX potrà a sua scelta riconoscere al Compratore la diminuzione di valore delle merci, in proporzione al difetto o alla carenza quantitativa.
      Non verranno presi in considerazione reclami riguardanti la qualità della merce se la stessa avrà subito manomissioni effettuate da chiunque o se, in mancanza di pagamento, il reclamo verrà notificato dopo la scadenza del termine pattuito per il pagamento stesso. Eventuali reclami o contestazioni riguardanti una singola consegna di merce non esonerano l’acquirente dal ritirare la restante quantità in ordine, entro i limiti dell’ordinazione o dell’impegno.
    • Sia in caso di difetti, sia di carenze quantitative nelle merci, il Compratore non ha diritto ad invocare ulteriori rimedi oltre ai rimedi indicati nelle presenti Condizioni di Vendita o concordati in un contratto separato con TUBIFLEX.
  12. FORZA MAGGIORE
    • Le parti non sono responsabili per ritardi nell’adempimento o per inadempimenti alle rispettive obbligazioni, fatto salvo l’obbligo di procedere ai pagamenti dovuti, quando il ritardo o l’inadempimento siano dovuti a cause di Forza Maggiore, ovvero ad eventi e/o circostanze al di fuori del proprio ragionevole controllo, come nel caso di guerra, incendio, controversie di lavoro (queste ultime anche originatesi all’interno di una delle parti), etc.
    • Tali ritardi o inadempimenti non costituiranno inadempimento contrattuale ed il termine per adempiere dovrà essere esteso di un periodo equivalente a quello durante il quale l’adempimento è stato impedito dalla forza maggiore.
    • Qualora tale ritardo o inadempimento continui per più di tre mesi, le parti avranno il diritto unilaterale di risolvere il contratto di compravendita limitatamente alle merci non ancora spedite o consegnate al Compratore. Nel caso in cui il contratto venga risolto sulla base di quanto sopra indicato, nessuna delle parti avrà diritto a risarcimenti o indennità di sorta, ma l’acquirente avrà il diritto di chiedere a TUBIFLEX il riaccredito dei pagamenti anticipati per merci non consegnate e TUBIFLEX avrà la facoltà, ma non l’obbligo, di far rientrare le eventuali merci in transito non ancora giunte a destino.
  13. RESPONSABILITA’ E RISERVE
    • Ad eccezione di quanto espressamente stabilito nelle presenti C.G.V. o di quanto altrimenti esplicitamente concordato, in nessun caso (ivi compresi i casi di responsabilità da prodotto) TUBIFLEX sarà responsabile per qualunque perdita o danno incidentale, indiretto, conseguente o per lucro cessante, ivi compresi (ma non limitatamente) a perdite di guadagno, diminuzione nella produzione, scarto nella produzione o reclami dei clienti del Compratore. Tale limitazione, tuttavia, non si applica nel caso di provata negligenza grave o dolo.
    • TUBIFLEX non è comunque responsabile per qualsivoglia pretesa, qualora la stessa le sia stata comunicata dopo oltre un anno dalla data in cui il rischio relativo alle merci è passato al Compratore.
  14. LEGGE APPLICABILE E COMPETENZA
    • I contratti relativi alle vendite sono disciplinati dalla Legge Italiana.
    • Per ogni contestazione, pretesa e azione riferite alla vendita è esclusivamente competente l’Autorità giudiziaria di Torino, anche in caso di connessione di cause. Con l’accettazione delle presenti Condizioni Generali di Vendita l’acquirente rinuncia ad eventuali proprie Condizioni Generali d’Acquisto considerate singolarmente o nel loro complesso.

ORBASSANO (TO) – 01 Aprile 2008

Scarica il documento CONDIZIONI DI VENDITA (pdf-300.33 kB)

page